Fiordiversi 2018 - 2019

pubblicato 31 mag 2019, 00:06 da Amministratore Sistema

Anno scolastico 2018\2019

 VINCITORI CONCORSO DI POESIA

“ FIORDIVERSI

XVII edizione

 

Classi quinte

1° Classificato – Alice Silingardi, Carlotta Cornia, 5A, Scuola Don Milani

2° Classificato – Matilde Venturelli, Meriem Ismail, Rita Manfredini 5 A,Don Milani

3° Classificato – Sofia Malavasi, Giulia De Luca, Alessia Zecca , 5 B  Don Milani

3° Classificato – Andrea Ferretti, 5B, Scuola Don Milani

 

Premio specialeFederico Laversa, Riccardo Pinelli,Tommaso Trombini, 5 D, Ferrari

Amore per la natura

 

Classi prime

1° Classificato – Davide Pizzetti, Alessandro Veliko, 1 P

1° Classificato – Samuele Prinzis, 1 O

2° Classificato – Riccardo Tardini, 1 A

3° Classificato – Giacomo Minghelli, Federico Rompianesi, 1 M

 

Premio speciale: Matteo Costi, Pietro Forzisi, Martino Nicoletti, 1R

Simpatia

 

Classi seconde

1° Classificato –  Andrea Algeri, 2 S

2° Classificato –  Virginia Bernardini,2G

3° Classificato –  Elisa Rossi, Vanessa Rubino, 2 S

 

Premio speciale: Sara Guidelli, 2 G

Messaggio

 

Classi terze

1° Classificato – Giulia Bonechi, 3 B

2° Classificato – Chiara Mingione, 3 P

3° Classificato – Nicol Ferrari, Viviana Mercadante, 3B

 

Premio speciale: Oscar Chen, 3 O

Originalità

CARTA DI STORIA

 

 

Carta.

Carta di storia

volti la pagina e trovi la gloria.

Carta di gioia, carta di guerra

giri la carta e trovi la Terra.

Carta famosa

carta più bella

giri la carta e trovi una stella.

 

Carta.

Carta simpatica

carta divina

giri la carta e trovi la brina.

Carta bianca

carta blu

giri la carta e non ci sei più.

 

Carta.

Carta diversa

volti la carta e trovi l’orchestra.

Carta d’oro

carta d’alloro

volti la carta e trovi il commodoro.

 

 

 

 

 

 

 

Alice Silingardi, Carlotta Cornia, V A, Don Milani

 

 

 

 

VOLTA LA CARTA

 

 

 

Volta la carta, inizia una storia

che rimarrà nella memoria.

Volta la carta, si vede una donna

che danza con la sua gonna.

Volta la carta, si vede la felicità

che riempirebbe una città.

Volta la carta, si vede il mondo

che balla e canta a tutto tondo.

Volta la carta, la storia è finita

e sarà per sempre la mia preferita.

 

 

 

 

 

 

 

 

Matilde Venturelli, Meriem Ismail, Rita Manfredini, V A, Don Milani

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ANGIOLINA

 

 

Sulla panchina Angiolina agitata

aspetta il carabiniere innamorata

ma il carabiniere uscì

e dietro la carta sparì.

Angiolina mangia insalata

mentre piange disperata,

ma una musica all’improvviso

le portò un bel sorriso.

Angiolina ritaglia giornali

si libera dai mali,

vestita da sposa

con in mano una rosa

canta vittoria e finisce in gloria.

 

 

 

 

 

 

 

 

Sofia Malavasi, Giulia De Luca, Alessia Zecca, VB, Don Milani

 

 

 

 

 

 

 

C’E’ CHI …

 

 

C’è chi va a scuola

con i giochini e le scarpe belle

volta la carta e scopri che

qualcuno la scuola

non sa neanche cos’è!

C’è chi fa festa

c’è chi si diverte

volta la carta e scopri che

c’è chi muore e soffre

senza un perché!

C’è chi si abbuffa

c’è chi mangia di tutto

volta la carta e scopri che

c’è chi non ha il cibo come te!

 

 

 

 

 

 

Andrea Ferretti, V B, Don Milani


 

PREMIO SPECIALE  AMORE PER LA NATURA

 

LA VITA DI UN CONTADINO

 

Laggiù c’è un sole che splende lontano

apri le tende così l’ammiriamo.

Guarda laggiù arriva un temporale

chiudi le tende a quel buio infame.

Adesso vado a dormire

perché la pioggia non voglio sentire.

Arriva il giorno vado in giardino

vedo il sole spuntar di mattino.

Ora smetto di cincischiare

prendo la falce inizio a falciare

e dopo ore di duro lavoro

le spighe di grano splendon come oro.

Ma adesso è ora di tornare

di nuovo nei sogni posso navigare.

 

 

 

Federico Laversa, Riccardo Pinelli, Tommaso Trombini, 5 D, Ferrari

L’AMICIZIA

 

 

L’amicizia è la cosa più bella e sicura

la paura quella più oscura,

sappi che ovunque tu sarai

un amico qui sempre avrai.

Preferisco sentire parole brutte ma vere

piuttosto che parole false,

quelle vanno distrutte!

L’amico non ti tradisce

ma ti consola e ti capisce,

quando tu tornerai

non ci separeremo mai.

Non pensiamo al futuro ma al presente

che occupa già tutta la mente,

uniti siamo piccoli giganti

che insieme attraversano mari e monti

 

 

 

 

 

Davide Pizzetti, Alessandro Veliko, 1° P

 

 

 

 

 

 

 

 

AMICO MIO

 

 

Amico mio che mi hai aiutato

a rialzarmi e a denudarmi delle mie

timidezze.

A te che sei la mia colla

per tenermi attaccato alla terra,

 non farmi volare via come

un uccello.

Ti ringrazio quando un giorno mi dirai

“ Tu ce la farai”

 

 

 

 

 

 

Samuele Prinzis, 1° O

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AVERE UN AMICO

 

 

Avere un amico è importante

c’è l’ho sempre nella mente

se tu sarai un pianista

io sarò il cantante,

se tua andrai ad oriente

io ti seguirò fino ad occidente.

 

Ti sogno di notte

sento la tua voce

come quella delle marmotte,

a stare con te si sta bene

ti inviterei a tutte le cene.

 

Avere un amico è davvero speciale

sei impresso nel mio cuore

e sei dolce come more

e con te so che

non mi farei mai del male.

 

 

 

 

 

Riccardo Tardini, 1° A

 

 


 

CIAO

 

Ciao, vuoi essere mio amico?

Certo, ti ho incontrato a Fico!

Domani andiamo al parco

così ridiamo scoccando l’arco.

 

Quanto durerà la nostra amicizia?

In eterno, perché sarà una delizia

come le caramelle al limone a arancia

che a tutti quanti fan venire mal di pancia.

 

Questa poesia è stata creata

da una amicizia appena iniziata.

 

 

 

 

 

 

 

Giacono Minghelli, Federico Rompianesi, 1 M

 

 


 

 

 

PREMIO SPECIALE SIMPATIA

 

AMICIZIA

 

L’amicizia è una cosa importante

un po’ come la commedia di Dante

tra amici ci si aiuta

e nessuno si rifiuta.

 

Tra amici noi parliamo

e balli stravaganti facciamo,

battute squallide diciamo

è così che ci divertiamo…

 

I migliori amici noi non tradiamo

se no brutta figura facciamo.

Questa poesia ora finiamo

Ciao ciao… ce ne andiamo!

 

 

 

 

Matteo Costi, Pietro Forzisi, Martino Nicoletti, 1° R

 

 

 

 

 

 

 

GATTO

 

 

Vorrei essere te, gatto

seduto sul ciglio di un fosso:

le zampe morbide nell’erba umida

il sole caldo sul pelo soffice,

a guardare farfalle leggere sui fiori del campo.

E invece mi perdo nei come e nei devo

di un mondo migliore:

nel sogno di terre senza confini

di piccole mani felici di vita

di mari aperti stupiti d’azzurro

solcati da barche curiose di nuovo

e non affondate da speranze impaurite.

E sogno che ognuno abbia un sogno,

guardando quel gatto seduto sul ciglio del mondo.

 

 

 

 

Andrea Algeri, 2 S

 

 

 

 

 

 

 

 

SOGNARE OLTRE IL CONFINE

 

Dolce e quieta pare la notte

anche se nei sogni mi riempio di botte.

E’ colpa di quel vuoto che mi brucia dentro,

quella mancanza di fiducia che non sempre conservo.

 

Speranze lasciate

sogni distrutti

fatiche lacerate

dagli insulti di tutti.

 

Non le ascoltare quelle voci amare

che il cuore spengono

e la mente feriscono.

 

Pensa al domani,

ai dubbi lontani,

agli obiettivi raggiunti

mai ai fallimenti presunti.

 

Ricorda una casa,

ragazzo buono e sognatore,

un insegnamento, un qualcosa

di grande valore:

chi in vita è stato grande

e il suo valore non ha scordato

volerà per sempre con la mente

in un cielo azzurro e sconfinato.

 

Virginia Bernardini, 2 G

 

UN SOGNO, UN OBIETTIVO

 

 

Da grande Maria

sogna d’andare via,

vuole diventare una persona potente

come un sovrano o un presidente.

Le piacerebbe far parte del parlamento

ed essere libera , volare col vento.

 

Con la sua sicurezza, Teresa

è determinata ad aprire un’impresa.

Laboriosa come una formica

si impegna durante la sua lunga vita.

 

Maria e Teresa cercano la loro occasione

non si danno per vinte aspettando alla stazione.

Avranno sicuramente tanto da fare

ma hanno imparato a non mollare.

Ci saranno persone  che le deluderanno

e altre che la man loro terranno.

 

La vita ti insegna a sognare

e tu devi saperla apprezzare.

 

 

 

 

Elisa Rossi, Vanessa Rubino, 2 S

 

PREMIO SPECIALE MESSAGGIO

SOGNA RAGAZZO SOGNA

Sogno per lasciarmi trasportare

come una foglia che segue il vento,

per essere libera di volare

e di vedere il mondo

che si fa apprezzare.

Mille pensieri si affollano nella mente

che collegano il presente

a tutto ciò che semplicemente

può diventare sorprendente.

Se tutti si volessero bene

non esisterebbero più guerre,

persone che soffrono di fame

che lottano anche solo per un piccolo pezzo di pane.

Vivo e combatto per una vita leale

e veri sentimenti,

detesto i lamenti che non portano a cambiamenti,

anche solo per migliorare e imparare.

Disapprovo le ingiustizie

che nascono e si intromettono nelle amicizie,

che fanno crollare quello che poteva diventare

un affetto vero e speciale.

E’ molto più facile confondersi tra la massa

che far conoscere me stessa.

Combatto per l’essere umano

per la sua unicità

che lo rende esclusivo, particolare, incomparabile e singolare.

Questa vita mi insegna a essere combattente,

cado e mi rialzo,

continuando a inseguire quei valori,

ben radicati nel mio ambiente.

La foglia si è posata

e una risata mi toglie da quei pensieri

fluttuanti e imponenti.

I sogni svaniscono

e la realtà ritorna

con prepotenza e abilità.

 

 Sara Guidelli, 2 G

FRATELLO MIO

 

 

Da dove vieni,

fratello mio?

Dal monsone al deserto

hai viaggiato

con un sogno

stretto in pugno…

 

Se fuggiva

tu lo inseguivi

su una strada

senza fine

 

Una strada

su cui navigava

la tua speranza,

l’ultima ad affondare

 

in quel mare

nero di pece

nemico

dei tuoi sogni di luce.

 

 

 

 

Giulia Bonechi, 3 B

 

 

 

IL VELO DELLA SOLITUDINE

 

 

Immobile e sola intorno mi guardavo

ma in nessuno di loro mi rispecchiavo.

Cercavo aiuto in una luce che arrivava dal cielo

ma niente avvertivo, se non un  pesante velo.

 

Essendo sola ho capito cos’è la vita,

e la vita più bella è tutta in salita

piena di ostacoli e distinzioni,

con vittorie, sconfitte e delusioni.

 

Bianco o nero, pensiamo di non essere uguali,

perché parlare di razze? Non siamo animali!

 

 

 

 

 

Chiara Mingione, 3 P

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GUARDI IL MONDO

 

 

 

 

Guardi il mondo

e non ti somiglia

non ricevi né sogni né gioie

solo illusioni

ma tu,

piccolo petalo di fiore

cresciuto con amore

scorgi il colore

oltre il grigio orizzonte.

 

 

 

 

 

 

 

Viviana Mercadante, 3 B

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PREMIO SPECIALE ORIGINALITA’

 

UGUALI MA DIVERSI

 

 

Io ho la pelle di un altro colore

ma non per questo sono diverso

io mi muovo su una sedia a rotelle

ma non per questo sono diverso

io pratico un’altra religione

ma non per questo sono diverso.

 

Io sono diverso

perché tu sei diverso

Io sono diverso

ma lo stesso mi diverto.

 

Siamo tutti uguali, ma

allo stesso tempo diversi,

e… in mezzo a questo casino

ormai ci siamo persi.

 

 

 

 

Oscar Chen, 3 O

 

 

 

 

 

ĉ
Amministratore Sistema,
31 mag 2019, 00:07
Comments